Home » Storia d'artista

Storia d'artista

Lo sviluppo artistico

Lo sviluppo artistico - Massimo Contran

Massimo Contran, nato nel 1970, inizia a dipingere ad olio all’età di tredici come autodidatta con orientamento alla pittura paesaggistica. Dopo dieci anni di inattività, dedicandosi agli studi e conseguendo la Laurea in Psicologia, riprende l’attività artistica iniziando con la costruzione di particolari presepi, pur lavorando come professionista in ambito aziendale.

Nel 2004 vince il primo Premio del Concorso di Presepi a Trebaseleghe (PD), nel 2005 espone alla 12° Mostra Internazionale di Presepi di San Marco di Resana (TV), presentando nuove opere in altri contesti negli anni 2006 e 2007.

Da fine 2004 riprende la pittura ad olio approfondendo ed arricchendo la tecnica personale della pittura classica con lo studio di trattati pittorici storici, quali Piva, De Chirico, Da Vinci, Cennini.

Lavora con continuità dal 2004 appassionandosi alle tecniche dei maestri dell’astrattismo e futurismo sperimentando e divertendosi ccon forme e colori e materiali alla ricerca di uno stile nuovo e personale, contemporaneamente alla pittura paesaggistica.

Nel 2009, dopo alcune esposizioni e pubblicazioni, intraprende lo sviluppo di un filone iperrealistico riguardante l’Archeologia industriale che raccoglie in sè la passione per l'industria e dell'arte.

Critiche

Critiche - Massimo Contran

CRITICA 2007– Paesaggi

Pittore altamente rappresentativo per l’input moderno che porge la sua pittura, è un giovane che attraverso un’intensa ricerca personale, raggiunge l’obiettivo di situazioni cromatiche di efficacissima risoluzione. Città iper –reali e nello stesso momento città surreali, filtrate dall’anima che può raggiungere tale finezza stilistica possedendo senso artistico in movimento, quello che l’artista possiede.Contran è un pittore in piena ascesa, per intuizione, per severa analisi che lo sospinge ad arrivare sempre oltre, teso verso traguardi aggiuntivi.Una sfida che gli è congeniale, con risultati ottici di grande impatto ed assenso di pubblico.Questo autore viene già catalogato come un pilastro del bello,….ci auguriamo sempre di seguire i suoi voli tangibili su tele di alto livello pittorico in un futuro di grande impegno esistenziale.

Michael Musone, Firenze

  

CRITICA 2010 - Archeologia industriale

Il maestro Massimo Contran ci racconta con superbo talento figurativo il lavoro umano dei tempi nostri. Ma nelle sue opere non si trovano uomini ma macchine. Sono queste che aiutano l’uomo a svolgere compiti più gravosi. Così ai muscoli si sono sostituiti gli ingranaggi, ai tendini molle e cinghie, al sudore l’olio e il grasso che imbrattano il metallo. E sotto la direzione della mente umana lavorano fedeli e di continuo, ubbidienti automi agli ordini di esseri superiori che come tali sono implacabili e spietati. E quando non servono più vengono abbandonate assieme agli edifici costruiti appositamente per usarle. E Massimo Contran si sofferma a descrivere questo abbandono inteso come romantica e decadente solitudine opposta ai momenti di frenetico e duro lavoro che ormai appartiene ad un passato che diverrà futuro soltanto se l’uomo lo vorrà.

Dino Marasà, Palermo

  

 

CRITICA 2011 - I Grandi Maestri - Archeologia industriale

 

L'industrializzazione ha richiesto l'impegno di ingenti risorse economiche e umane e la costruzione di macchinari e strutture che erano impensabili precedentemente. Essi hanno assolto il loro valore produttivo fin quando è stato ricavato vantaggio economico. Dopo sono stati abbandonati a se stessi e adesso sono in disuso avvolti dal romantico velo del ricordo. Questa è la narrazione pittorica del Maestro Contran che ci fa entrare in contatto con la dimensione atemporale dell'esposizione storica attraverso le immagini.

Anna Francesca Biondolillo

Pubblicazioni

Pubblicazioni - Massimo Contran

Diablogando 2007 : Pubblicazione quadri accompagnati  da poesie del Prof. Latronico.

BOE’ – 2007 : Il figurativo virtuale di Massimo Contran

BOE’ – 2007 : Massimo Contran – Mediterraneo lirismo.

Catalogo Galleria "La Pergola Arte" – Firenze 2007

L’ELITE NEW 2008 – Arte Selezione Internazionale

ANNUARIO D’ARTE MODERNA – Artisti Contemporanei 2008

BOE' - 2010 : Senso artistico in movimento

GRANDI MAESTRI - Edizione 2011 - Centro Diffusione Arte Editore

AVANGUARDIE ARTISTICHE - Edizione 2011 - Centro Diffusione Arte Editore

Riconoscimenti e Premi

Riconoscimenti e Premi - Massimo Contran

1° Premio Concorso di Presepi 2004 - Padova

Premio "Ambiente" 2008 - Stresa

Trofeo Città di New York 2010 - Palermo

Premio "Eccellenza Stilistica" Riconoscimento esclusivo 2011 - Palermo